Violenta e uccide una bambina di 6 anni: pena ridotta per il colpevole

loading…

Nel luglio 2018 circolava in rete la notizia di Alisha Macphail, una bambina di 6 anni scomparsa in Scozia mentre era in vacanza con i suoi nonni.
Qualche giorno dopo il suo corpo è stato ritrovato senza vita nella vicina cittadina di Rothesay.


Dalle indagini era emerso che la bambina era stata rapita dal letto dell’hotel in cui alloggiava, violentata e poi uccisa da Aron Campbell, un adolescente che all’epoca aveva 16 anni.
Gli inquirenti sono riusciti a risalire all’identità del ragazzo grazie a delle sue tracce di DNA sul corpo della piccola, che ha riportato lesioni su tutto il corpo e chiari segni di molestie.


Il colpevole venne condannato lo scorso febbraio a 27 anni di carcere, ma è recente la notizia che la pena è stata ridotta a 24 anni.
L’avvocato dell’adolescente avrebbe chiesto una riduzione della pena proprio per la giovane età di Aaron, richiesta che è stata poi ottenuta dai giudici, con stupore da parte della famiglia della vittima che l’ha ritenuta una scelta vergognosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *