Uomo a 170 km/h in auto inseguito dalla polizia si ferma solo quando vede delle prostitute

loading…

Un muratore torinese, nella notte tra il 4 e 5 ottobre, ha prima discusso con la moglie e poi ha fumato crack, mettendosi poi alla guida e sfrecciando a tutta velocità per le strade di Torino.


L’uomo, che ha superato anche i 170 km/h, è stato notato e inseguito da alcune Volanti della polizia.


Sono state ore di pura follia che sono risultate difficili per i poliziotti che non sono riusciti a prendere l’uomo in nessun modo.


Poi dopo lo scampato inseguimento, l’uomo si è fermato per cercare delle prostitute in una zona di Torino e si è avvicinato a due ragazze, le quali però lo hanno rifiutato perché era “strafatto”.


Dopo però l’uomo, essendosi reso conto di aver compiuto dei gravi reati, ha lasciato l’auto e ha cercato riparo a una fermata dell’autobus.


Alcuni agenti di passaggio però lo hanno riconosciuto e lo hanno subito arrestato. Ora dovrà pagare circa €6000 di multa per aver violato il codice della strada .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *